Istruzione

Rendere lo studente attore del suo apprendimento

10.06.2020 • 4 minuti

Prof. Francesco Contino, UCLouvain

Utilizza Wooclap per costruire un "corso in cui il vero eroe sei tu”

Francesco Contino, professore in ingegneria, specialista in termodinamica all'Università Cattolica di Leuven, condivide la sua esperienza con Wooclap.

Contestualizzazione

  • Istituto: Università Cattolica di Louvain
  • Disciplina: Ingegneria in ambito energetico 
  • Pubblico : circa 100 studenti del terzo anno di management

E se gli studenti potessero decidere, almeno in parte, cosa imparare? Questa è la sfida che Francesco Contino si è posto. Professore di ingegneria specializzato in termodinamica all'Università Cattolica di Louvain, Francesco ha utilizzato Wooclap per costruire "corsi in cui l’eroe sei tu", al fine di coinvolgere maggiormente gli studenti e renderli attori del loro apprendimento.

L’implementazione del dispositivo

Francesco Contino ha utilizzato Wooclap per chiedere agli studenti di scegliere come si sarebbe svolto il resto del corso. Con una media di un sondaggio per sessione, i voti portavano su diversi punti:

  1. La lingua parlata durante le lezioni
    "Preferite che continui il corso in francese o in inglese? " Con questa domanda volutamente destabilizzante, posta durante la sessione introduttiva, Francesco Contino ha voluto sfidare i suoi studenti e rinvigorire la sua lezione: ci è riuscito, ottenendo parecchi sguardi di stupore in aula. Il resto del corso è stato tenuto in francese, ma con diapositive in inglese per abituare gli studenti a un contesto di lavoro internazionale.
  2. L’ordine dei capitoli
    Gli studenti hanno scelto l'ordine in cui i diversi temi (trasporto, turbina a gas, biocarburanti, ecc.) sarebbero stati affrontati. L'obiettivo era quello di rendere più facile per loro entrare nella materia, partendo dagli argomenti che per loro erano di maggior interesse.
  3. I concetti da approfondire
    Oltre alle conoscenze di base indispensabili, l'insegnante ha dettagliato alcuni punti, secondo le preferenze espresse dagli studenti: concentrarsi sull’energia solare oppure su quella eolica? Biocarburanti o auto elettriche?
  4. L’organizzazione di dibattiti
    Alcuni studenti avevano manifestato l’interesse di convocare degli esperti per discutere della fruttuosità delle energie rinnovabili. L'insegnante ha messo ai voti questa proposta e la maggioranza ha aderito all’organizzazione di un dibattito di questo tipo.

Una vera e propria sfida per l’insegnante

  •  È richiesto un maggior lavoro di preparazione per il docente

È necessario più tempo per preparare i corsi. In particolare, è importante assicurarsi che, qualunque sia la scelta degli studenti, la progressione rimanga logica. Questo significa definire chiaramente i prerequisiti e programmare diversi momenti in cui questi devono essere trattati, in modo che gli studenti abbiano il background necessario per comprendere il corso in ogni momento.

  • Si tratta di un adattamento necessario

Il corso deve essere riadattato regolarmente tutte le settimane, riorganizzando il percorso generale o dettagliando alcuni aspetti in base alle scelte degli studenti. "Organizzare questo tipo di corsi non è sicuramente la via più facile, ma in fin dei conti facciamo questo lavoro per passione e per formare al meglio gli studenti, giusto? "

I risultati

La valutazione è qualitativa, non quantitativa, ma mostra dei benefici educativi visibili sotto più punti di vista:

  • Una buona partecipazione degli studenti che, nella grande maggioranza, si sono messi in gioco rispondendo alle domande. Va notato che l'attivazione dell'opzione di voto via SMS ha permesso di superare gli eventuali problemi di connessione wifi o 3g.
  • Gli studenti erano molto più coinvolti nell'apprendimento: l’approvazione da parte degli studenti è stata percepita durante le lezioni attraverso reazioni non verbali (sorrisi, attenzione sostenuta, partecipazione al voto...).
  • Dei buoni risultati all’esame.
  • Gli studenti sono stati soddisfatti del corso e, in modo particolare, grazie alle risposte ottenute al sondaggio, anche del dispositivo pedagogico che si è deciso di utilizzare.

Avere la possibilità di scegliere contribuisce all’ aumento della motivazione, e quindi dell'impegno nell'apprendimento.

Prof. Francesco Contino

Parlando di prospettive: come riuscire a fare ancora di più partendo da questa esperienza?

  • Personalizzare l’insegnamento

In aggiunta alle lezioni, Francesco Contino prevede di creare dei video e di fornire testi ed esercizi dando agli studenti la possibilità di scegliere: pur essendo chiamati a lavorare nel campo dell'energia senza essere essi stessi degli specialisti, l'idea è quella di permettere loro di creare una propria cultura scientifica.

  • Quali possibili trasposizioni? 

In altri corsi, gli studenti potrebbero avere la possibilità di scegliere, per esempio, tra diversi esercizi da fare o tra diversi casi pratici che permettono di applicare la teoria. Tuttavia, "non bisogna dimenticare che un solo dispositivo non è per forza l’unica soluzione", ricorda Francesco Contino: "Il miglior metodo pedagogico consiste nell’introduzione della diversità all’interno dei corsi."

Autore
Julie Lemaire, Content Marketing Lead @Wooclap
Julie Lemaire

Content Marketing Lead @Wooclap. Sono appassionata di educazione, ho fame di parole e ho sete di conoscenza. Il mio obiettivo attuale è imparare a parlare italiano.

Condividere

Ottenere il meglio di Wooclap

Un riassunto mensile degli aggiornamenti dei nostri prodotti e dei nostri ultimi contenuti pubblicati, direttamente nella vostra casella di posta elettronica.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza generale di utilizzo della piattaforma, forniamo agli utenti assistenza via chat ed annunci mirati su altri siti web.